Università del Salento, Lecce

Le nostre richieste avanzate in provincia riguardo alla Biblioteca Provinciale Bernardini (ex Convitto Palmieri)

Abbiamo incontrato oggi, presso la sede della Provincia di Lecce, l’ingegner Dario Corsini, Dirigente del Servizio Patrimonio Provinciale, il Consigliere provinciale con delega al Patrimonio, Ippazio Antonio Morciano e il dott. Andrea Ciardo, portavoce del Presidente della Provincia, Stefano Minerva.

Le proposte che abbiamo presentato riguardano la Biblioteca Provinciale Bernardini, situata nel complesso dell’ex Convitto Palmieri e contenitore culturale di proprietà dell’ente provinciale, gestito dalla Regione Puglia. Abbiamo posto in evidenza le criticità inerenti l’assenza di un servizio di connessione internet Wi-Fi gratuito e accessibile a tutti gli studenti e la chiusura della struttura nel fine settimana.
Per ovviare a tali problematiche, che riducono notevolmente la fruibilità dello spazio da parte degli studenti universitari, abbiamo richiesto sia l’adesione alla rete Eduroam (Education Roaming), un servizio che permette agli utenti in mobilità presso altre organizzazioni di accedere in modo semplice e sicuro alla rete wireless usando le stesse credenziali fornite dalla propria organizzazione (in questo caso l’Università del Salento) e sia l’estensione dell’orario di apertura nel fine settimana secondo i seguenti orari: il sabato, dalle 8:30 alle 18.30; la domenica, dalle 8.30 alle 13.30.

Durante l’incontro le istituzioni hanno accolto con favore le nostre proposte, decidendo di finalizzare le stesse mediante la riconvocazione del medesimo tavolo con la Regione Puglia. Siamo soddisfatti del riscontro positivo avuto nel tavolo presso la Provincia di Lecce, fiduciosi che, successivamente all’incontro con la Regione Puglia, la nostra proposta possa concretizzarsi, garantendo così alla comunità studentesca ed accademica un spazio di studio e di aggregazione conforme alle proprie esigenze.

La battaglia per gli spazi rientra da sempre nelle nostre priorità e continueremo a portarla avanti, affinché la città di Lecce divenga sempre più a misura di studente.