Università del Salento, Lecce

CONDIZIONE STUDENTESCA

⚠️ MANUALE DI SOPRAVVIVENZA ALL’EMERGENZA: CONDIZIONE STUDENTESCA ⚠️

Perché parlare di condizione studentesca e perché tale tematica è di così generale ed ampia portata?

🔴 In questa situazione di emergenza e di crisi per il nostro Paese, la categoria studentesca si ritrova a dover fare i conti con evidenti difficoltà. Le restrizioni dal punto di vista lavorativo a cui siamo sottoposti portano buona parte delle famiglie italiane a vedere la propria situazione economica precaria senza poter avere delle risposte di ausilio nel breve termine.

🔴 Proprio alla luce di questa situazione, come sindacato studentesco riteniamo urgente e necessario che la nostra Università abbia un ruolo prioritario soprattutto in un contesto sociale ed economico che, a causa di questa inaspettata crisi, si presenta per nulla solido e rassicurante. Al fianco dell’Università un ruolo prioritario dovranno averlo anche gli enti e le istituzioni locali e statali che garantiscono i servizi necessari affinché tutti possano vedere i propri diritti di studenti garantiti e tutelati.

🔴 Gli studenti della nostra Università nei mesi che verranno dovranno fare i conti con il pagamento della rate universitarie. Non tutte le famiglie potranno estinguere tali pagamenti, pensiamo ad esempio a chi a causa dell’emergenza ha perso il lavoro, oppure a chi per ovvi motivi ha dovuto chiudere la propria attività e vede le proprie entrate azzerate oramai da quasi tre settimane. E a pagarne le conseguenze tuttavia, non sono solo le famiglie aventi un reddito rientrante nella no-tax area: è evidente che anche gli aventi reddito maggiore si ritrovano a riscontrare grosse difficoltà.

Non solo la tassazione rientra nell’urgenza della lotta contro questo nemico invisibile che il nostro Paese sta combattendo. Pensiamo in primis al servizio di trasporto grazie al quale noi studenti raggiungiamo i plessi universitari per svolgere regolarmente le attività didattiche. Tale servizio, garantito su base provinciale, regionale e comunale, attualmente non è usufruito dagli studenti in questo periodo. Per questo motivo crediamo sia necessario far sì che gli abbonamenti già stipulati possano essere riutilizzati nel primo periodo utile al rientro dell’emergenza oppure prevedere il rimborso della quota dell’abbonamento.

🔴 Ma non è finita qui. E i fuori sede aventi regolare contratto di affitto a Lecce? In questo caso ci aspettiamo che il governo si muova anche su questo fronte, riteniamo ingiusto che gli studenti che non vivono il territorio leccese in questo periodo debbano pagare l’affitto mensile nel momento in cui non possono vivere l’ambiente universitario. Su base locale abbiamo iniziato un’interlocuzione con il Sunia, ovvero il sindacato di categoria. Assieme a loro stiamo valutando le possibili azioni concrete per far fronte a quest’esigenza che molti studenti hanno fatto venire a galla. Su base nazionale, come UDU abbiamo richiesto immediate misure di supporto economico per gli studenti fuorisede con contratti con privati, in forma di contributi e/o successive detrazioni fiscali in sede di dichiarazione dei redditi per l’anno 2021, al fine di alleggerire il carico fiscale di quei nuclei familiari e degli studenti affittuari che ad ora non alloggiano nel proprio domicilio universitario, tenendo ovviamente conto della proporzionalità.

🔴 Come sindacato studentesco continueremo ad essere in prima linea affinché la classe studentesca non debba pagare sulla propria pelle gli effetti disastrosi di quest’emergenza.

Cosa vogliamo? Leggilo qui, e ricorda… DON’T PANIC!